Close

Diego Besozzi

Chi è l'artefice del nostro destino?
In quale misura possiamo decidere se vivere o morire?
La Rondine di Hastings non si pone domande. Usa l'istinto.

Si tuffa in picchiata in un volo temerario e suicida, salvo poi, a pochi centimetri dal suolo, trasformare quella stessa caduta in forza per raggiungere altezze mai raggiunte prima.

Come in una roulette russa con in palio il sole, dieci personaggi precipitano abusando di droghe ed alcool, mandando in frantumi le loro vite.
L'avevano deciso? Decideranno di smettere?

Questo non è un romanzo, è vita reale. 

Un lucido racconto di cosa un giorno ha cambiato le loro vite per sempre.

Diego Besozzi non è uno scrittore, è molto di più.
Come tutti gli operatori dei centri Narconon, ogni giorno, deve rispondere alle sfide che la droga e l’alcool gli mettono davanti nella comunità dove opera:
il centro Narconon Astore, a Fabriano. 

Non scrive fiction, ma storie vere narrate con il suo stile personalissimo. 

Diego vive dal vero le sue storie: la realtà dura e difficile del recupero di vite fallite, i "tossici", per dar loro una seconda possibilità di vivere.

Sono storie vere, ma al confine con l’incubo immaginario che la droga e l’alcol proiettano nella vita di quelle brave persone che per un dolore o un disagio, un giorno, si affidarono alla "soluzione" comoda di sostanze tossiche, convinti che avrebbero saputo come e quando smettere.

Diego Besozzi ci trasporta, leggero, agli ultimi passi di questa danza: il "gran finale" che vede un nuovo interprete in scena, con tutto lo spettacolo sulle sue spalle.

Sull'autore

Diego Besozzi mostra sin da piccolo un animo artistico, e vola, come la rondine. E’ un batterista. Un grande batterista. 

Dopo aver studiato con Tullio De Piscopo fonda negli anni ’90 il gruppo dei “Karma” e da lì ottiene un improvviso successo e meritati contratti con importanti case discografiche. 


Scrive: “Avevo tutto. Avevo raggiunto il sogno di vivere con la musica e registrato due dischi a soli ventidue anni. Avevo girato l’Italia in tour suonando con il mio gruppo. Firmavamo autografi. Avevo conquistato la donna che amavo più di ogni cosa. Avevo una casa, una macchina, una moto. Io ero capace. Eppure tutto questo, ora, era solo cenere.” 


Tutto divenne cenere nel momento in cui Diego decise di entrare nel tunnel della droga. 

E la Rondine iniziò a volare in picchiata, verso il basso, velocemente. Descrive la sua storia Diego e di come sia riuscito ad invertire la rotta di quel volo verso la morte. 


Prima ancora di parlare di sé nel suo libro ci racconta le storie di altre persone come lui salvate dal medesimo male appena prima di schiantarsi al suolo, appena prima di morire schiacciati da quel falso volo che è la droga. 


E la particolarità sta nel fatto che tutte quelle persone è stato proprio Diego a salvarle, a decine e decine miracolosamente, dopo aver deciso di far suo lo scopo di diventare operatore del Centro di Recupero Narconon, dove lui stesso dopo anni di dipendenza, era riuscito a disintossicarsi e tornare ad una vita normale. Qui, ancora oggi, sta dedicando la propria vita a combattere l’abuso di droghe e l’inefficienza degli aiuti che in questo settore vengono propinati dal sistema attuale.

L'autore: Diego Besozzi

La Rondine di Hastings

Diego Besozzi

Edizione fisica disponibile su Amazon.it
(ISBN 9788896739730)

Edizione digitale disponibile su Apple iBookstore, Kindle e Google Play
(ISBN 9788896739754)

Edizi

Copyright © 2016 Libri Wondermark Italia - Diego Besozzi